Fiscalità Internazionale

fiscalità internazionaleLa crescente apertura dei mercati delle merci ha accresciuto l’interesse per l’analisi delle interdipendenze fra le politiche fiscali dei singoli paesi. E’ opinione diffusa che la competizione fiscale sia uno dei fattori di cambiamento più rilevanti.

Da qui diversi Stati hanno iniziato ad attuare una politica volta ad incentivare sul piano fiscale gli investimenti delle imprese straniere.

Queste ultime, dal canto loro, hanno col il tempo provveduto a raffinare le tecniche di pianificazione fiscale volte ad usufruire di regimi fiscali più vantaggiosi.

La pianificazione fiscale può essere definita come ricerca e applicazione di norme, trattati, convenzioni nell’ottica di minimizzare il costo fiscale connesso all’esercizio di un’attività d’impresa.

Esiste una pianificazione fiscale nazionale, volta ad utilizzare al meglio le differenze che attengono alla tassazione delle persone fisiche e delle persone giuridiche, nonché le varie modalità impositive scelte dalla legislazione fiscale nazionale in relazione alle differenti tipologie di reddito ma esiste anche una pianificazione fiscale internazionale, per le aziende di maggiori dimensioni, che tiene conto delle differenze che esistono nelle legislazioni fiscali nazionali degli Stati e va combinata con le esigenze di delocalizzazione dell’attività economica  legate anche alla globalizzazione dei mercati di riferimento.

In un contesto internazionale che va caratterizzandosi per una crescente liberalizzazione dei fattori produttivi, la variabile fiscale viene a giocare infatti un ruolo sempre più rilevante nella localizzazione degli investimenti.

Diventa fondamentale l’informazione di tutti gli eventi e le novità che influenzano l’economia e la fiscalità nel mondo.

TAX DISPUTES NEWS INTERNATIONAL TAX NEWS
Top